ricerche popolari: #contratti #fattura #modem #ricarica
icon-user-money

Qual è la differenza tra rinuncia, recesso e disdetta?

Qual è la differenza tra rinuncia, recesso e disdetta?

La rinuncia è la richiesta di non procedere all’attivazione del servizio Linkem. Può essere richiesta utilizzando il modulo di rinuncia disponibile cliccando qui.

Il diritto di recesso EX ART. 54 D.LGS 206/2005 può essere esercitato esclusivamente entro 14 giorni dall’attivazione del servizio, sia per il contratto sottoscritto tramite sito, sia tramite Assistenza Clienti Linkem che presso un nostro rivenditore autorizzato, utilizzando il modulo di recesso disponibile cliccando qui.

Sia in caso di rinuncia che di recesso, hai diritto alla restituzione del contributo di attivazione se hai acquistato un abbonamento Linkem Senza Limiti o del costo della ricaricabile se hai acquistato Linkem Senza Limiti Ricaricabile.

Se hai sottoscritto il contratto Linkem presso un rivenditore autorizzato, dovrai recarti presso il rivenditore con lo scontrino fiscale del pagamento effettuato e potrai richiedere il rimborso del costo sostenuto in fase di sottoscrizione del contratto.

Se hai sottoscritto il contratto Linkem tramite il nostro sito o tramite l’Assistenza Clienti, la restituzione del contributo di attivazione o del costo della ricaricabile avverrà tramite bonifico domiciliato.

La disdetta dell’offerta Linkem può essere richiesta, invece, se il servizio Linkem è stato attivato da più di 14 giorni, utilizzando il modulo di interruzione contratto disponibile cliccando qui.

Ti ricordiamo che, in caso di disdetta, il servizio Linkem sarà interrotto 30 giorni dopo la presa in carico della richiesta sui nostri sistemi, quindi in questo arco di tempo continuerai a navigare in internet e ad essere soggetto alla fatturazione del servizio.

Se decidi di interrompere il contratto Linkem Senza Limiti o Linkem Office durante i primi 24 mesi di vigenza del contratto, dovrai corrispondere a Linkem il costo di disattivazione pari a 100€ IVA esclusa.